Raffaele Vicenzi racconta Lucca Comics&Games 2016 – Parte 2

L’evento del #LC&G è stato sicuramente uno dei più belli che ho mai vissuto e dedito a tutti quei temi e generi che da sempre adoro, ma che tra un viaggio o progetto e l’altro non ho mai potuto né approfondire, né partecipare. Sicuramente ora l’Italia, seppur in lieve ritardo, si sta adeguando ad un business mondiale di questo genere organizzando e mettendo a disposizione spazi, stends e spettacoli degni di ammirazione. Il #LC&G ha forse recentemente eguagliato (alcuni dicono anche superato), l’altro grande evento di questo genere e che ha dato inizio a tutto queste tipologie di eventi: il #Romics.  Detto questo, dopo questa breve introduzione, volevo presentare tre delle molte aree che mi hanno colpito e che sostanzialmente ho potuto visitare e gustarmi. Vorrei pertanto scostarmi dal mondo #Fantasy per entrare in quello dello #SciFi e dei giochi per ragazzi organizzato in questo contesto, in particolare parlerò delle seguenti aree:

1. #UmbrellaCorporation Area

2. #StarWars Area e Workshops

3. #LEGO lnstallazione

Come sempre prima di approfondire metto a disposizione dei brevi #video di sintesi dei punti sopra elencati. Grazie e Buona lettura/visione.

  1. Umbrella Corp. Area

2. Star Wars Area e LEGO Installazione

  1. Resident Evil – Umbrella Corp. Area

Mentre camminavamo lungo le famose mura della città facendo #selfie con qualunque #cosplayersgirls di un certo riguardo, ci siamo imbattuti in un cartello di sfondo verde che recava la scritta “Welcome to #RaccoonCity e marchiato con il solito logo dell’#UmbrellaCorporation. I soldati della “Umbrella” erano ovunque grandi e grossi ed inquietanti, armati fino ai denti. Poi ecco un bel #Hammer sotto la famosa insegna della città e molta gente che coglieva l’occasione di farsi una foto col “jeeppone”.  Gli Stends erano forniti di ogni sorta di #merchandising, ma sicuramente le zone più interessanti erano le aree nelle quali con i tuoi amici avresti potuto simulare delle battaglie reali sul campo con armi che sparavano colore od un  “labirinto degli specchi” nel quale si aveva la possibilità di abbattere veri #zombie; insomma una vera e propria area di addestramento che ricreava gli ambienti del film e che, per mezzo di simulazioni reali, ti faceva provare, anche se solo per poco tempo, l’emozione di essere un autentico #ZombiesKiller in #RaccoonCity. Ma una delle aree più affollate, come si vedrà nel video, era una collinetta allestita con gli #eliccotteri dell’#UmbrellaCorp e dei #cosplyer che inscenavano l’esecuzione di uno #Zombie. Sicuramente #RaccoonCity è stato uno degli allestimenti più interessanti del #LC&G.

2. Star Wars Area 

Come sempre, in qualunque posto vai, gli allestimenti di #StarWars sono sempre i più vasti. Infatti troviamo non soltanto degli stends dedicati ai #cosplay, ma anche delle vere e proprie esibizioni con la spada laser, con tanto di simulazioni di un addestramento #Jedi per giovani #Padawan. Molti i #workshops dedicati a questo genere di attività. Molto ben organizzato quello dedicato ai soli ragazzi, presso il #FamilyPalace Lucca Junior nel quale i bambini non avevano altro che da sbizzarrirsi ed interagire con artisti di ogni genere o scegliere uno dei numerosi laboratori ricreativi dedicati.

LEGO Installazione

In una di queste aree era presente un allestimento di costruzioni della #LEGO tutti improntati sui temi del #LC&G, dai #Pirati, hai famosi #Robot dei #Manga giapponesi e tanti tanti altri come potrete vedere nei video. Il mondo #LEGO comunque in qualsiasi salsa è sempre fantastico, imparare a costruire, giocare e vedere realizzato l’ambiente per i tuoi giochi relativo ai tuoi eroi; #LEGO sarà sempre qualche cosa che lega qualsiasi persona, grande o piccina, con il mondo dell’infanzia e dei giochi e della vita stessa.

Grazie e a presto per un altro post su questo infinito #LC&G 2016.

Advertisements

Raffaele Vicenzi racconta Lucca Comics&Games 2016 – Parte 1

Il mio primo #LC&G e debbo dire che è stato a dir poco esilarante. Stand dai più incredibili e tecnologici (#PlaystationVR) a quelli più semplici di vendita di vecchie collezioni di #fumetti. Tanta gente da far invidia ai più grandi eventi di settore in Europa. Ma procediamo per gradi, visto che il materiale raccolto è veramente infinito. In questa prima parte vorrei parlare della Mostra organizzata alla #FondazioneBancaDelMonte, che ospitava ben tre gallerie a tema:

  1. #LordsForTheRing, gli studi dei personaggi rivisitati dai grandi dell’illustrazione fantasy italiana per l’ormai celeberrimo Art Calendar 2017.
  2. Il Cinema a Pennello, viaggio tra l’illustrazione ed i volti delle celebrità del cinema Italiano.
  3. Project Contest, mostra dedicata ai 15 finalisti del concorso per i nuovi progetti a fumetti.

Come sempre per chi non avesse voglia o tempo di leggersi tutto il racconto, lascio un link ad un video-riassunto. Grazie e buona lettura (o visione).

Per chi avesse voglia di vedere i video della Mostra ecco qui sotto gli embed dal mio canale ufficiale YouTube…buona visione!

Video n°1 – Lords For The Ring

Video n°2 – Il Cinema a Pennello e Project Contest

 

1.  LORDS FOR THE RING

foto-28-10-16-15-53-40La galleria delle opere dei protagonisti di questo progetto sono state esposte in una sala, le quali pareti erano organizzate per autore: #PaoloBarbieri, #EdvigeFaini, #IvanCavini, #AlbertoDalLago, #DanyOrizio, #LucioParillo ed #AntonioMontanini, direttore artistico del progetto. Come presentato ampiamente nel mio “Racconto di #Fantastika2016”, il progetto nasce in collaborazione con l’#AssociazioneItalianaStudiTolkieniani, che tramite il sito di crowd founding  #eppela.com

https://www.eppela.com/it/projects/9962-calendario-2017-lords-for-the-ring

hanno raccolto oltre 8.000€ per questo fantastico ed ambizioso progetto che solo i migliori potevano tentare di fare. La cosa difficile era proprio staccare dall’immaginario della gente, le figure dei personaggi del #SignoreDegliAnelli impresse dai film di #PeterJeckson, che ormai erano scolpiti come #HanSolo ibernato nella grafite dentro le nostre teste. Ma la giornata non finiva lì. Nello stand dellefoto-29-10-16-12-22-52 esibizioni, posto fuori dalle mura, la kermesse continuava con la possibilità di rendere unici questi calendari, e gli altri gadjets annessi per l’occasione, con sketch degli artisti o semplicemente degli autografi. Ringrazio vivamente tutti loro perché mi hanno dato la possibilità di fare un regalo speciale alla mia “cuginetta” Federica per il regalo di laurea…Grazie!

 

2. IL CINEMA A PENNELLO

foto-28-10-16-16-09-00Un’esperienza entusiasmante è stata sicuramente la visita alla #galleria de “#IlCinemaAPennello”. Organizzata in più stanze erano presenti tutte quelle illustrazioni e manifesti del #cinema, dai classici italiani dagli #anni50 fino agli #anni80 con #BudSpencer, oppure i classici #Disney o tutte quelle pellicole che hanno reso famoso i nostri migliori attori comici, come per esempio #GigiProietti od #EnricoMontesano. Molto ampia anche la collezione delle illustrazioni  e locandine di #Hollywood in particolare molto belle quelle relative ai film famosi con #GlennFord, o tutte quei manifesti dei classici film osé realizzati ancora in Italia.  Ma al centro di tutto c’era l’arte dell’illustrazione messa a disposizione del cinema in tutti i suoi aspetti e che aveva ai tempi, come unico scopo, quello di attirare l’attenzione dello spettatore e raccontare con immagini rappresentative il contenuto di ciò che si andava a vedere. Molto ben fornita era invece la sezione di #BudSpender in “#Superfantagenio” (settore che mi ha entusiasmato maggiormente insieme alle collezione dei film degli #anni50).  Ma quello che alla fine, secondo la mia opinione, il capolavoro di questa mostra era l’insieme dei ritratti, fatti proprio foto-28-10-16-16-15-59a pennello”, degli attori più rappresentativi del periodo che l’esposizione trattava. Per gli appassionati del cinema sicuramente la mostra possedeva una raccolta suggestiva che sicuramente avrà portato loro -anche per un solo istante-, proprio in quegli anni nel quale queste rappresentazioni sono state all’ordine del giorno.

3. PROJECT CONTEST

Il #PremioGiovanniMartinelli è culminato con l’esposizione dei lavori dei 15 finalisti del premio. Qui nella galleria sottostante potete visionare alcune fotografie delle opere esposte.

E con questo chiudo questa prima parte del racconto della mia prima volta al #LC&G. La prossima volta ci sarà una bella storia sui #Cosplayers di quest’anno a dir poco fantastici.

Grazie e buona serata a tutti.